> Home | Argomenti | Cura del cancro | Notizie extra dimensionali Libro Antoine, In seguito al Codice da Vinci l'incontro con Dio, una storia vera!

2019-03-11 / RITORNO AL FUTURO – TROVATO L’ERRORE DELLA CURA A LARGO SPETTRO DI QUALSIASI TIPO DI CANCRO TRAMITE INTEGRASI DI UN GENE P53 SANO.


> Vai a:
Italia

Visite totali ad oggi 195.458
Totale libri scaricati 12.998

Sono confortato... ho parlato con nativi della vostra dimensione, anche qui conoscete le saghe dei film TERMINETOR e RITORNO AL FUTURO…

Io non gli assomiglio, ma il mio amico del cuore dell’infanzia, è la fotocopia di Michael J. Fox... Non ho fatto proprio centro ma ci sono andato molto vicino... e come si dice qua, vicino conta a “bocce” e a “bombe a mano”!

Vedetevi RITORNO AL FUTURO e capirete, senza dover essere Albert Einstein, cosa diavolo succede e avrete elementi per credere senza ombra di dubbio a me, al mio libro, e a questo sito!

Ieri notte, fumando 10 sigarette in meno di un’ora - che aumentano le mie capacità di simulazione e astrazione mentale e mi danno forte concentrazione - ho debuggato gli studi di David B. Weiner della University of Pennsylvania - United States. Avevo letto nel numero 374 della rivista italiana di Le Scienze del 1999 (https://archive.org/details/lescienze-374/page/n9) – traduzione di Scientific American – i suoi studi sui motivi della comparsa di cellule neoplastiche: cause comuni del cancro, la mutazione contemporanea di 3 geni , motilità, immortalità e resistenza all’apoptosi.

I suoi studi in parte motivano il libro di questo sito e molti argomenti che tratto:

  • Fumo da tabacco
  • Legalizzazione di droghe leggere
  • Alcool e aperitivi
  • Cura di ogni tipo di cancro.

Sponsor:

A 11 anni – 1984 –mi sono presentato a scuola, in classe con un TV in bianco e nero ed il mio pc Commodore Vic-20 con 128 Kbyte di memoria (il nonno del conosciutissimo Commodore 64) per presentare la mia relazione multimediale di biologia che verteva sulla cellula: sono bravissimo con la biologia, la capsico come nessuno mai in questo mondo, le cellule – a loro modo – sono identiche a computer che guido con enormi successi da quasi 40 anni.

Il problema è che ho scritto un libro basandolo sugli studi del dottor Weiner – che nella mia dimensione conosco e con cui ho parlato per email (che ancora conservo) alla fine degli anni ’90 proprio per cercare di curare dal cancro in fase terminale la nonna di una mia carissima amica – e debuggato cause iniziali dei suoi insuccessi nello sviluppo di un farmaco a largo spettro anti-tumorale senza che lui avesse mai parlato di questi argomenti! Anzi lui – in questa dimensione – si occupa di vaccini genetici e non ha mai avuto a che fare con studi sul tumore. E io come faccio a conoscere il gene umano dell’apoptosi p53, che ho appreso nel suo articolo, e la cura del cancro tramite retrovirus modificati, sempre nel suo articolo, su cui ho scritto 3 anni fa il libro di questo sito?

Come vi ho detto, sono confortato dal fatto che conoscete RITORNO AL FUTURO e TERMINATOR... Mi è successa esattamente la stessa cosa di John Connor e di Marty McFly: sono nato in un posto ed in un tempo, ho studiato con meticolosità assoluta certi argomenti – anzi le cause del cancro erano la copertina del numero 374 di Le Scienze del 1999 ma se aprite il link https://archive.org/details/lescienze-374/page/n9 vedrete che il titolo è ben differente – poi ho viaggiato nel futuro e nelle dimensioni, quindi sono tornato alla mia era per trovare tutto cambiato ma con ricordi di quello che era il mio spazio\tempo che non è più... Ma ricordi tali – conoscere il nome ed il comportamento di certi geni e la cura se hanno mutazioni - che non puoi avere se non fossero stati fatti veri all’inizio del tuo viaggio.

 

 

CONCEZIONE DEL CANCRO. SECONDO LA COMUITÀ SCIENTIFICA DELLA VOSTRA DIMENSIONE

Nel 2003 la vostra comunità scientifica si esprimeva così (https://archive.org/details/lescienze-420/page/n1): “Quando si osserva un tumore solido dell’adulto, si ha l’impressione che qualcuno abbia fatto esplodere una bomba nel nucleo”. Si era quindi arrivati alla seguente conclusione: “ Sapremo un giorno che cosa provoca il cancro? La risposta potrebbe costringerci a trasferire le nostre speranze di farmaci che curano la malattia a quelli che la prevengono!”

Queste conclusioni sono state prese alla lettera dalla vostra classe politica e assimilate dal senso comune della vostra società, annientando ogni tipo di svago che determina una decadenza esponenziale dell’intelligenza media della società, annientando il futuro del genere umano. Da tenere in alta considerazione anche il forte ateismo moderno che vi porta a pensare che la vita sia una e breve, quindi da salvaguardare prima di ogni altra cosa perché dopo poi non c’è niente.

Questo insieme di decennali e stratificate concezioni vi porta a:

  • Vietare fumo da tabacco nel pieno medio consenso sociale
  • Vietare e demonizzare alcolici, sempre nel pieno medio consenso sociale
  • Privarvi di ogni qualsiasi tipo di soddisfazione corporea se è inclusa nell’elenco delle sostanze cancerogene
  • Prediligere, soprattutto dove c’è forte diffusione di armi o situazioni di violenza, lo stare davanti alla TV piuttosto che una vita piena e sociale fuori da casa nei pub, bar, discoteche, etc...
Questo atteggiamento medio determina una decadenza economica colossale (mancanza di relax, divertimento, svago: elementi fondamentali per l’insorgenza dell’intelligenza) e quindi un accettamento di condizioni economiche minimali purché garantiscano la minima sussistenza quando invece essere ricchi è semplice (Come arricchirsi, nel rispetto del prossimo).

 

 

CURA DEL CANCRO. SECONDO LE MIE CONOSCIENZE, PROVENIENTI DA ALTRE DIMENSIONI, CONVALIDATE ANCHE DA UNA CERTA PARTE MODERNA DELLA VOSTRA COMUNITÀ SCIENTIFICA CON MIE CONSIDERAZIONI PER FARLE DAVVERO FUNZIONARE SENZA PROBLEMI

Anche secondo la vostra comunità scientifica le cause del cancro maligno sono quelle che avevo letto nel 1999 su Le Scienze: la mutazione contemporanea di 3 geni, motilità, immortalità e resistenza all’apoptosi (Weinberg RA. How cancer arises. Scientific American, September 1996.)

Anche secondo studi – sperimentali e recenti – della vostra dimensione una buona cura del cancro è quella di ripristinare copie corrette del gene P53 (apoptosi – vedi wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/P53) nel DNA delle cellule neoplastiche: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1120577/. Come si evidenzia da questo articolo, qui di fianco linkato, il problema è che pochi reagiscono alla cura.

Io ho capito il problema della bassa risposta:

  • Al momento, per migrare copie integre del gene P53 nel DNA di cellule neoplastiche, esiste solo il metodo dell’utilizzo di retrovirus a RNA. Questa tecnica fa si che un virus – suggerisco quello dell’influenza – opportunamente modificato in laboratorio venga inoculato nell’organismo malato. Tramite il gene POL (https://it.wikipedia.org/wiki/HIV) del retrovirus il virus riesce ad inserire il suo materiale genico CORRETTO nel DNA della cellula malata – suggerisco che il virus codifichi anche geni tali per cui avvenga la replica del virus stesso e la diffusione nell’organismo.
  • Non si ha riposta, o molto modesta in termini percentuali, da questa tecnica perché Il DNA inserito migra nel nucleo della cellula ospite dove si integra più o meno in maniera casuale nel cromosoma e questa reazione è portata avanti da un enzima che si chiama integrasi: http://www.sapere.it/enciclopedia/retrovirus.html. Infatti quando la cellula umana eucariotica dovesse esprimere l’esigenza di attivare il nuovo gene P53 per suicidarsi troverebbe 2 copie del gene P53, quello mutato ed il nuovo inserito dal retrovirus. Secondo studi recenti l’mRNA monocistronico delle cellule eucariotiche – si pensava che potessero esprimere dette cellule solo una copia di ogni gene – in presenza di coding multipli di espressione tendano a fare un mix dei geni presenti: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4705651/. Il risultato è abominevole!

Spiegato il problema la cura è semplice: occorrono studi abbastanza semplici per far si che, prima dell’inserimento del nuovo gene P53 corretto trasportato dal virus, si cancelli il “promotore” del vecchio gene mutato già presente, in modo che all’insorgere dell’esigenza di esprime P53, mRNA si combini solo sulla nuova copia del gene con DNA sano.

Vi garantisco che la potata di quello che ho qua sopra scritto è mondiale:

  • Sono sicuro, supportato dalla comunità scientifica mondiale e da conoscenze extra dimensionali, che questa strada sia quella giusta per la cura del cancro
  • La cura del cancro porta ad una libertà sociale tutta nuova: per esempio poter fumare 100 sigarette al giorno senza doversi preoccupare che provochino la morte o poter bere liberamente alcolici e divertirsi ogni sera all’aperitivo.

 

 

Come vi ho già detto c’erano problemi nella cura del cancro anche nella mia dimensione ma ho trovato le problematiche che non la facevano funzionare: per farlo ho dovuto fumare 10 sigarette in un'ora che aumentano le mie capacità di simulazione e astrazione mentale e mi danno forte concentrazione! C'ho messo 1 ora a trovare la soluzione al problema del cancro! La cura del cancro non è smettere di fumare, ma aumentare lo volete capire o no!? Se non si potenzia l'intelligenza non riusciamo ad affrontare i problemi e ci costringiamo a nasconderci ogni evento avverso che succeda!

Io sono sicuro di salvare miliardi di vite. Spero in un vostro contributo in termini di partecipazione e commenti.






//comments


per lasciare il tuo commento senza nessuna censura

 I commenti su www.followingdavincicode.com/cancerTreatment 
 
 antoine@followingdavincicode.com Libro Antoine, In seguito al Codice da Vinci l'incontro con Dio, una storia vera!